Dolore alle ginocchia

Che cos'è e probabili cause

ginocchio Circa una persona su sei soffre di dolori alle ginocchia, per metà di queste persone il dolore è dovuto a lesioni al menisco. Il menisco è un anello di cartilagine posto nell'articolazione tra femore e tibia e funge da cuscinetto tra questi due per aiutare ad assorbire il peso del corpo nelle nostre attività quotidiane, esso questa funzione la esplica fin quanto non si lesiona. Più si va avanti con l'età e più basta anche un semplice gesto per procurare una lesione al menisco.

Cause del dolore Le persone giovani sono più esposte a lesioni al menisco perché si muovono di più e spesso con incoscienza oppure perché praticano sport, le lesioni al menisco sono accompagnate da gonfiore e dolore persistente all'interno del ginocchio soprattutto quando si sale le scale, addirittura se la lesione è grave può anche bloccarsi il ginocchio. Può succedere che un pezzo di cartilagine si incastri nell'articolazione tra tibia e femore ed ecco si ha il blocco dell'articolazione, più grande è la lesione maggiore è il rischio che l'articolazione si blocchi.

Il funzionamento del ginocchio è abbastanza semplice, tutta la struttura è tenuta insieme da robusti legamenti che collegano, proteggono e stabilizzano l'articolazione, le cartilagini fungono da cuscinetti fra le ossa e i tendini uniscono i muscoli alle ossa.
Gli stiramenti o le lesioni ai legamenti, un'altra causa diffusa di dolore alle ginocchia, sono più comuni negli uomini giovani, perchè questo tipo di danni sono per lo più dovuti agli infortuni sportivi, in quegli sport dove si verificano frequenti impatti tipo il calcio, il rugby o il football americano. Ma per procurarci questo genere di lesioni basta anche una semplice caduta sul ghiaccio, o un tamponamento in auto, spesso si verificano anche con movimenti che richiedono torsioni o piegamenti del ginocchio. A volte piccole lesioni trascurate al menisco o ai legamenti possono causare borsite o artrite. Quindi se sospettiamo un lesione al menisco e/o ai legamenti e il dolore persiste da alcuni giorni meglio rivolgerci ad un ortopedico.

In assenza di cure il rischio è quello di riportare danni permanenti, mentre il dolore generico provocato da un eccesso di allenamento o da un errata tecnica è un altra questione, ad esempio il dolore alle rotule (dolore patellofemorale) che si manifesta quando si sale le scale o siamo seduti nella stessa posizione per troppo tempo è spesso dovuta all'irrigidimento dei tessuti all'esterno della coscia che determina lo spostamento della rotula verso l'interno con conseguente irritazione dei tessuti sottostanti e dolore. Un'altra causa abbastanza frequente di dolore alle ginocchia è dovuta al sovrappeso.

Come si cura - Terapia

Ci sono molti modi per prevenire o dare sollievo agli infortuni che interessano il ginocchio, ma la regola da attenersi in questo tipo di infortunio è riposo, ghiaccio, compressione ed elevazione, da seguire scrupolosamente. Allentiamo la pressione sull'articolazione per qualche ora, tamponiamo la parte con del ghiaccio avvolto in un asciugamanoper non più di 30 minuti ogni ora e portiamo in elevazione la parte ad un altezza leggermente più alta del cuore così da attenuare i sintomi. Vediamo ora qualche altro consiglio per combattere i dolori:

Regoliamo la sella La sella della nostra bicicletta deve essere posizionata correttamente, nella parte discendente della pedalata il nostro ginocchio dovrebbe formare un angolo di circa 20 gradi, se la sella è troppo bassa potremmo danneggiare l'articolazione del ginocchio.

Camminiamo Camminare è un ottimo esercizio per non affaticare le articolazioni e apporta anche benefici in chi soffre di artrite consentendoci di utilizzare meno farmaci per il dolore.

Attenti alle distensioni delle gambe Tutte le palestre ne sono dotate ma si inizia a pensare che le macchine per le distensioni delle gambe possano essere una causa diretta dei dolori alle ginocchia. A differenza dello squat o degli affondi che distribuiscono il peso su un gruppo di muscoli, le distensioni delle gambe sottopongono le articolazioni delle ginocchia a un carico e ad una pressione notevole.

Si allo stretching La maggior parte di noi trascura lo stretching e si fionda direttamente sotto i pesi, eppure farlo aiuta a combattere i dolori articolari ed i legamenti e le cartilagini flessibili sono meno soggetti alle lesioni. Ecco un esercizio utile: mettiamoci in piedi sul piede sinistro e tiriamo su all'indietro il tallone destro, lentamente, fino a toccare il gluteo. Cambiamo gamba e ripetiamo l'esercizio.

Alleniamo i rilfessi I rilfessi sono essenziali nell'aiutare i muscoli della coscia a proteggere le ginocchia da improvvisi scivoloni o infortuni accidentali, se i muscoli non si contraggono in fretta non svolgono alcun ruolo protettivo e i legamenti ne risentono fortemente. Se il muscolo reagisce rapidamente, cioè è in grado di contrarsi velocemente, sarà più in grado di proteggere l'articolazione non appena viene applicata una forza, anche improvvisa. Per migliorare i riflessi ottimi sono la corsa nei copertoni, il salto alla corda o la corsa con improvvisi cambi di direzione segnalati con un braccio da un allenatore o un amico.

Perdiamo il peso in eccesso Ogni chilo in più che abbiamo amplifica le forze che gravano sull'articolazione e i tessuti che la sostengono, tanto che i chirurghi sono talmente consci del ruolo del peso nel determinare il successo o l'insuccesso degli interventi al ginocchio che spesso richiedono ai pazienti in sovrappeso di dimagrire prima di sottoporli alle operazioni.

Piedi piatti Non tutti coloro che hanno i piedi piatti soffrono di dolori alle ginocchia, ma se siamo uno di loro e corriamo molto possiamo rischiare di avvertire qualche disturbo alla parte interna del ginocchio. In vendita ci sono le solette ortopediche che aiutano a correggere i difetti di allineamento della gamba che può provocare dolore alle ginocchia.

Chirurgia La percentuale di riuscita degli interventi alle ginocchia è decisamente alta, nel caso di una lesione al menisco l'intervento consiste nella rimozione dei frammenti di cartilagine lesionata e nella sagomatura della parte sana.

note legali info