Anchilostomiasi

Che cos'è e probabili cause

L'anchilostomiasi è un'infestazione parassitaria dell'organismo da parte di vermi come l'Ancylostoma duodenale o del Necator americanus. E una parassitosi diffusa nei paesi tropicali caldo umidi. Questi vermi penetrano nell'organismo attraverso la pelle, in quanto sono presenti nel terreno, e tramite le vie linfatiche giungono ai polmoni per poi risalire fino alla trachea e alla faringe, da qui passano all'esofago e allo stomaco per arrivare al duodeno, dove si fissano alla parete e si sviluppano.

Sintomi

L'anchilostomiasi come sintomo principale provoca anemia, maggiormente grave quanto più alto è il numero di vermi presenti nell'organismo, questo è dovuta al sangue che i vermi sottraggono e alle piccole emorragie che provocano. Oltre a ciò può dare anche dolori addominali, nausea, vomito, inappetenza, insonnia e difficoltà nella deambulazione.

Diagnosi

La diagnosi viene posta tramite l'esame delle feci, in cui si ricercano le uova del verme.

Come si cura - Terapia

La cura è farmacologica e si basa sulla somministrazione di mebendazolo e antiparassitari. Molto importante è la prevenzione, che si basa sul seguire una scrupolosa igiene personale, specialmente quando ci si reca in luoghi a rischio, e sulla disinfestazione delle zone potenzialmente infestate dalle larve.

note legali info