Vaginite

Che cos'è e probabili cause

La vaginite è un'infiammazione o infezione della vagina, può essere causata da funghi, batteri o protozoi tipo candida, gardnerella, chlamydia, può avere un decorso cronico o acuto; spesso l'infiammazione si estende e va ad interessare la vulva (vulvovaginite) o la cervice e l'utero (cervicovaginite). A volte si verificano condizioni che facilitano l'impianto di questi germi, come traumi, irritazioni, problemi ormonali o malattie che debilitano il fisico e il sistema immunitario, anche i rapporti sessuali possono essere una concausa, in quanto con essi si portano degi germi verso l'interno e con i piccoli traumi che sempre si hanno durante l'atto sessuale sono facilitati nel proliferare.

Sintomi

A seconda del tipo di infezione si possono avere: prurito, dolore nei rapporti sessuali, perdite biancastre, bruciori, perdite giallo-verde maleodoranti, perdite giallastre oppure perdite scarse dall'odore di pesce.

Diagnosi

La diagnosi si fa tramite un'attenta visita genitale, esterna ed interna, ma per esserne certi si ricorre al pap test con relativo tampone vaginale, per verificare la presenza dei microrganismi responsabili.

Come si cura - Terapia

La menopausa e il parto possono predisporre a queste infezioni, anche le donne con i capelli e la carnagione chiara sono più predisposte ad avere questi disturbi perché hanno secrezioni vaginali protettive più scarse. Le vaginite più lievi come possono essere quelle da funghi si possono curare con lavande vaginali e ovuli. Quelle batteriche invece, che sono più gravi necessitano di farmaci, spesso antibiotici, comunque ci si deve sempre rivolgere al medico.

note legali info